Cataratta

Cos’è la cataratta?

La cataratta è una patologia che colpisce il cristallino, la lente contenuta all’interno dell’ occhio, rendendolo opaco e riducendo così la visione.                                     

Sebbene la cataratta possa insorgere anche in giovane età, essa è un tipico effetto dell’invecchiamento. Il cristallino, inizialmente morbido, flessibile e trasparente, comincia ad indurirsi e a cambiare colore quando si raggiunge la mezza età. Ecco perché è spesso necessario l’uso di occhiali da vista.
 

Quali sono i sintomi della cataratta?

In genere la cataratta si sviluppa lentamente e senza causare dolore. Può insorgere in entrambi gli occhi, anche se solitamente un occhio ne è interessato prima dell’altro. Il sintomo più comune è l’annebbiamento della vista. E’ come avere un velo sull’occhio: inutile, quindi, sbattere ripetutamente le palpebre per rimuoverlo o pulire le lenti degli occhiali credendole appannate.

Diventa più difficile distinguere gli oggetti collocati negli ambienti poco luminosi e se siamo sottoposti ad una luce intensa (abbagliamento) proviamo una sensazione di fastidio (fotofobia). Inoltre appaiono degli aloni attorno alle sorgenti luminose, i colori sembrano meno vivaci e in molti casi si ha la comparsa o l’aumento della miopia.

Quando l’opacità del cristallino diventa molto densa non siamo più in grado di distinguere gli oggetti; in fasi molto avanzate possiamo avere la perdita anche totale della vista che, però, potrà essere pienamente recuperata dopo l’intervento chirurgico.

Individuati i sintomi, sarà l’oculista, dopo un accurato esame dell’occhio, a valutare le nostre reali condizioni.
 

Come viene trattata la cataratta?

Quando il cristallino ha sviluppato una cataratta, non esistono farmaci che possono eliminarla e ripristinare la trasparenza dell’occhio e la vista. Per percepire nuovamente immagini distinte è necessario asportare il cristallino e ripristinare il potere di rifrazione dell’occhio, inserendo una lente artificiale o adottando uno speciale tipo di lente a contatto.

La terapia post-chirurgica della cataratta comprende l’uso di colliri antibiotici, steroidi e farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), somministrati per prevenire il rischio di complicanze quali infezioni ed infiammazioni nell’occhio operato.