News Search

27.03.2018 | Prodotti

Filler e trattamenti estetici iniettabili: Tutte le novità della rivoluzionaria tecnica MD codes™

27.03.2018 - Anche quest’anno si è tenuta a Roma la tappa italiana del MD CodesTour™ 2018, l’appuntamento promosso da Allergan in collaborazione con Mauricio de Maio Mauricio de Maio, chirurgo plastico brasiliano di fama internazionale che ha presentato ai medici specialisti del settore tutte le novità legate alla rivoluzionaria tecnica MD Codes: il già noto e avanzato sistema di codifica del viso per i trattamenti estetici iniettabili, quali i filler a base di acido ialuronico cross-linkato a tecnologia Vycross®, per risultati naturali e calibrati sulle esigenze individuali.

Questo innovativo sistema di codifica - vera e propria mappatura del viso, sviluppata dal dottor de Maio in collaborazione con Allergan e adottata già dai medici Italiani che hanno preso parte al percorso formativo, fiore all’occhiello dell’azienda - identifica in concreto le posizioni strutturali più idonee per creare o ricreare l’architettura naturale del viso, in funzione delle caratteristiche ed esigenze del singolo paziente, e individua la perfetta combinazione tra punto di iniezione, tecnica da impiegare e corretta quantità di prodotto. Il punto di partenza è quindi la suddivisione del viso in aree, tecnicamente dette subunità, in cui è possibile praticare le iniezioni. Ciò significa che ogni unità dell’estetica del viso (ad esempio, zigomo, mento, labbra, fronte, etc.…) è composta da subunità che devono necessariamente essere rispettate durante la seduta.

Quest’anno, l’approccio olistico del dottor de Maio, ha trovato la sua naturale evoluzione nell’introduzione dei DYNA Codes che mirano ad approfondire l’impatto della mimica facciale sull’intero volto del paziente leggendone e valutandone le espressioni.. L’obiettivo, è quello di andare ad identificare i muscoli dinamici sui quali intervenire per trattare e, successivamente, conferire il miglior risultato estetico possibile alle zone interessate.

Se in passato quindi, si interveniva in modo diretto sulla singola ruga portando a risultati talvolta poco naturali e senza tener conto di una strategia full face, il rivoluzionario approccio del dottor de Maio continua a basarsi su un assunto fondamentale: gli attributi emozionali del paziente, ovvero l’aspetto del volto che si vorrebbe ottenere con il trattamento (es. aspetto meno stanco, meno arrabbiato, più attraente, ecc.) a seguito di una accurata diagnosi del medico specialista. Perché un trattamento estetico può soddisfare le aspettative di chi vi si sottopone, solo bilanciandone desideri ed esigenze reali.

La medicina estetica si è evoluta radicalmente negli ultimi anni e i pazienti meritano standard estetici d’eccellenza. In precedenza si trattava prevalentemente di chirurgia plastica che è, per sua stessa natura, invasiva e richiede opportuni tempi di recupero. I progressi della ricerca in questo settore e lo sviluppo di prodotti innovativi con tecnologie d’avanguardia, hanno tracciato un percorso chiaro verso trattamenti sempre meno invasivi, con risultati sempre più apprezzabili e in sintonia con i canoni estetici attuali. Questo ha generato l’esigenza e l’interesse dei medici specialisti ad acquisire una conoscenza più approfondita dei nuovi approcci di trattamento, per rispondere alle esigenze contemporanee dei pazienti.

Il programma di formazione MD Codes messo a punto dal dottor de Maio insieme ad Allergan, rappresenta un’eccellenza per i medici che ne prendono parte. È un curriculum di sei anni che inizia con un'introduzione agli MD Codes e agli attributi emozionali nei primi tre anni. I codici MD DYNA Codes e MD ASA sono introdotti a partire dal quarto anno per i medici di livello avanzato e si arricchiscono di tecniche che prendono in esame la mimica facciale e l’espressività.

Complessivamente il programma si pone l’intento di portare i clinici ad interpretare le ragioni che sono alla base delle richieste dei pazienti e ad indirizzarli verso risultati estetici che siano più completi e che rispondano alle esigenze reali di ciascun volto, senza sconvolgerne i tratti snaturandoli.

Mauricio de Maio, chirurgo plastico stimato a livello internazionale, spiega infatti: “La maggior parte delle persone sceglie di sottoporsi a trattamenti estetici perché desidera migliorare il proprio aspetto, con una percezione del tutto soggettiva delle aree sulle quali intervenire. Ma trattando semplicemente la zona richiesta o la singola ruga, non sempre il risultato offerto dal medico risulta gratificante e completo, proprio per il paziente. È questo il motivo per cui ho deciso di rendere l’approccio più emozionale: oggi quando ricevo un paziente per prima cosa chiedo di indicarmi le tre aree sulle quali vorrebbe intervenire per migliorare l’aspetto del suo viso. Poi, prendendo spunto da una tabella che illustra delle caratteristiche emozionali (aspetto stanco, triste, arrabbiato, attraente, giovane, etc.) mi faccio indicare i suoi tre obiettivi principali che possono essere ad esempio sembrare meno stanco, più attraente o più giovane ecc... La combinazione delle tre aree da “correggere” e degli attributi emozionali mi consente di sviluppare un piano di trattamento che, non solo soddisferà i loro desideri, ma sarà anche esattamente ciò di cui hanno bisogno!”

Oggi il ruolo del medico estetico è fondamentale per aiutare le persone a sentirsi sempre più a loro agio con il loro aspetto esteriore, perché sono disponibili prodotti e tecnologie sempre più raffinate che permettono risultati post trattamento clinico naturali ed armoniosi.

Il colloquio con lo specialista prima del trattamento è funzionale a comprendere i desideri dei pazienti rispetto ai loro bisogni e solo il medico esperto può fornire competenze esclusive. Allergan è costantemente impegnata in un approccio olistico alla medicina estetica, a fornire soluzioni sempre più innovative e a migliorare l’interazione tra medico e paziente. “I pazienti possono sapere dove vogliono andare, ma solo gli esperti possono indirizzarli correttamente.”- continua de Maio, che conclude “E questo è possibile solo grazie alla continua innovazione e ricerca che ad oggi ci hanno portato ad un’ulteriore evoluzione degli MD Codes per offrire ai medici gli strumenti più avanzati per l’analisi obiettiva del volto e per trattare i loro pazienti con prodotti d’avanguardia e nuovi schemi di trattamento, rispettando la naturalezza, l’espressività e dunque la bellezza”.

Media Contacts

For local media contacts in other countries, please visit the relevant country website.

Investor relations: